Inscriviti alla Newsletter

MORPH PARFUM Kolonaki edp vapo 100ml Espandi

Morph Kolonaki

Nuovo

eau de parfum intense vapo

Maggiori dettagli

118 €

tasse incl.

Consegna Stimata : 12/12/2018

Nel novembre del 1977 la carovana del circo si fermò a Dublino. Tutto esaurito. Era freddo ma la magica atmosfera circense conquistava tutti. Faceva sentire invincibili i bambini e piccoli i più grandi.

James, il domatore di tigri, aveva già indossato il suo costume luccicante e si preparava allo spettacolo con la stessa cura, da dieci anni. Due clown si dipingevano reciprocamente sul volto un sorriso triste, mentre la contorsionista giapponese ripeteva i passi più difficili del suo numero. Louis, il mangiatore di fuoco dai muscoli lucenti, e il giovane giocoliere inglese, invece, non avevano occhi che per lei. Penelope.

Era lei la vera attrazione del circo. Vent’anni e una bella dose di coraggio. Che lei chiamava passione, ma che molti chiamavano incoscienza. La sua disarmante bellezza e la disinvoltura con cui volava sul trapezio la rendevano ogni sera la vera regina dello spettacolo. Ad Atene, era riuscita a tenere il pubblico con il fiato sospeso per mezz’ora. A Madrid aveva lasciato tutti a bocca aperta e a testa in su. A Budapest e a Roma gli spettatori l’avevano applaudita per dieci minuti consecutivi. Sul trapezio ci era nata. La sua era una famiglia di acrobati ma Penelope di loro non parlava mai. Raccontava talvolta, e mentre raccontava le si velavano gli occhi, soltanto di sua nonna. Era con lei che aveva mosso i primi passi sul trapezio, in Grecia. A quindici anni era andata via di casa sapendo bene che il circo era il suo destino.

Penelope chiuse la porta del suo camerino. Riusciva a malapena a stringere la maniglia. Tremava. Chiuse anche gli occhi e iniziò a respirare lentamente. Sentì la voce di James che gridava Tutti pronti! poi sentì solo il suo cuore battere forte, più forte. Con la mano incerta si strappò la collana da cui non si separava mai. Nel prezioso gioiello era nascosta un’ampolla.

L’aprì e il profumo di agrumi la riportò alla sua adolescenza.

Alla passeggiata del mercoledì con la nonna al mercatino del quartiere Kolonaki. Al trapezio, alle loro risate. Penelope ripose l’ampolla al suo posto con mano sicura. La nonna aveva ragione. Come avrebbe fatto senza quel profumo in grado di farla sentire una stella. Adesso sì che era pronta per andare in scena. Quell’odore persistente e delicato al tempo stesso aveva invaso il camerino e anche quella sera, come ogni sera, aveva riempito l’animo di Penelope di una bella dose di coraggio. Che lei chiamava passione, ma che molti chiamavano incoscienza.

Morph ha riprodotto fedelmente la fragranza dell’ampolla di Penelope, secondo l’antica ricetta di sua nonna, mantenendo inalterata la sua straordinaria capacità di infondere al tempo stesso, passione, coraggio e quel pizzico di incoscienza che può renderci speciali.

Leggi tutto

Accetto

Questo sito utilizza i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a navigare senza modificare le tue impostazioni dei cookie, ne accetti l’utilizzo da parte di morphparfum.com in accordo alla relativa Politica sui cookie e la privacy policy aggiornata in conformità alle ultime normative (GDPR). Leggi di più a questo indirizzo.